Quando i peli fanno moda

Non si tratta degli anni '70 ne di contrarietà alla ceretta; per Le Mindu i capelli sono vesti couture.

24/01/2014

Il confine tra moda e il resto del mondo è sempre stato molto labile e particolarmente relativo, nella storia del costume abbiamo visto la moda contaminata da tutti gli ambienti e dai materiali più strani, abbiamo visto l'abbagliamento sprofondare nell'arte e crescere nel design espandendosi nella ricerca di materiali alternativi.

La storia del costume e della moda è tempestata di artisti poliedrici e folli che ci hanno abituato a non dare niente per scontato, negli ultimi tempi sembra che la moda abbia avuto una profonda fusione con l'hair style, lo sa bene Charlie LeMindu, che si fa appunto definire HAUTE COIFFEUR in riferimento all'HAUTE COUTURE, il massimo gradino della moda.

L'Haute couture è quel filone del mondo moda che tende al "sublime", tutti i pezzi considerati "couture" sono pezzi d'arte, un'arte antica,spesso affidata alle sapienti mani di abili sarte che hanno vissuto la loro vita all'insegna dell'ago e del filo.

Una sfilata Haute Couture è generalmente di pezzi creati in uno o pochi esemplari, riproducibili su richiesta e rigorosamente a mano con materiali estremamente puri e pregiati.

Stando a ciò, l'Haute Coiffer sarà unartista della moda e dei capelli, come appunto è Charlie Le Mindu,non è un Hair stylist ma un vero e proprio couturier che veste lesue dame di capelli.

Le collezioni di Le Mindu sono eccentriche tanto quanto affascinanti, non troviamo pizzi, merletti e decori ma trecce, code e lunghi capelli fluenti, dei più svariati colori e dei più svariati tagli.

Le star più in voga si sono affidate a le Mindu e le socialite più accanite fanno a gara per sembrare delle novelle Cugine It.

Se la ceretta vi fa paura, no problem,fate il nome di Le Mindu e i vostri peli saranno invidiati da qualsiasi fashion blogger.

Vi lascio alla pettinatissima gallery e all'eccentrico sito web del Coiffeur Terrible e al prossimo taglio (o ceretta) fatevi incartare i vostri peluzzi, magari vi ci esce un'accessorio fashion…


Tiziano Demuro