Intervista: Slenders

Partono da Arzachena e stanno per sbarcare a Milano, vi proponiamo il punk rock degli Slenders

12/08/2014

Son partiti da un saggio scolastico, hanno un singolo in vendita su iTunes e stanno per approdare a Milano. Da Arzachena cercano di vivere della loro passione senza mai far mancare il divertimento.


Cosa avranno risposto gli Slenders alle nostre domande?





Quando e come nascono gli Slenders?


Gli Slenders nascono nell'aprile del 2013, per partecipare ad una manifestazione musicale scolastica. Inizialmente doveva esserci una formazione diversa, ma gli eventi hanno voluto che sul palco si presentassero 4 ragazzini diversi tra di loro: uno che si era tinto i capelli con la bomboletta per la serata, uno con la febbre a 39, un ragazzo totalmente ubriaco e un altro timidissimo.



Chi sono?


Attualmente, dopo un anno e mezzo gli Slenders sono 3 ragazzi un po' più cazzuti rispetto all'inizio, con Silvio Siffu alla voce e chitarra, Giacomo Sanna alla batteria e Francesco chiodno al basso. Rimaiamo comunque 3 ragazzi speranzosi per il futuro, che non si arrendono davanti a nulla e che si divertono maledettamente in ciò che fanno!



Il vostro gruppo nasce ad Arzachena. Che rapporto c’è tra Slenders e luogo di nascita?


Il gruppo nasce ad Arzachena è vero, ma in realtà vorremmo spostarci, anche perchè il nostro paese non da grandi possibilità di emergere agli artisti in erba, ormai da circa 4-5 mesi non suoniamo ad Arzachena. Però c'è un pub nel nostro paese a cui siamo particolarmente affezionati, ovvero il Karma, che ci ha aiutato finanziando le nostre prime serate. In ogni caso, penso che ogni artista nel suo paese non vale niente (o quasi), ma non appena esce fuori sembra una star internazionale, questa cosa è molto triste, bisogna supportare gli artisti locali C***O!



Componete sia testi che musiche per le vostre canzoni?


Si, componiamo tutto noi, solitamente io (Silvio) supervisionato dagli altri faccio un bozza, poi tutti insieme riarrangiamo la musica. Diciamo che nessuno è inutile nel nostro gruppo.



Da dove arrivano le maggiori ispirazioni?


In realtà abbiamo tutti e tre gusti diversi nel particolare ma uguali praticamente nel generale, sui classici artisti siamo tutti d'accordo, ma sui "nuovi artisti" abbiamo idee differenti, c'è a chi piace Marylin Manson, o i Green Day o persino i Muse. Come gruppo però prendiamo ispirazione dalla maggior parte dei gruppi a trio nella storia come i due sopracitati, ma anche Nirvana, JimiHendrix Experience e altri. Il risultato è un mezzo Punk Rock un po'indie e un po' hard rock.



Avete partecipato ad alcuni contest raggiungendo posizioni molto buone, raccontateci queste avventure:


Posizioni molto buone mi sembra un parolone, ma qualcosa di buono l'abbiamo fatto, infatti siamo stati ammessi alle semifinali di Olbia Rock, siamo passati effettivamente alla seconda fase del Tour Music Fest e siamo molto  orgogliosi di questo.



Ad ottobre sarete a Milano per la seconda fase del concorso per il TourMusic Fest, come vi immaginate questa avventura?


Sappiamo che effettivamente sarà molto difficile riuscire a passare alla fase successiva, ma noi siamo comunque molto entusiasti, sopratutto perché partiremo e staremo la per 3 giorni, totalmente finanziati dai soldi guadagnati suonando.

Da poco è uscito il vostro primo video; com’è stata l’esperienza di girarlo?


È stata una figata, una continua festa durata per quasi un mese, ma allo stesso tempo c'è voluto tanto lavoro e tanta fatica. Questo video nasce da un brain storming tra gli Slenders e Pier PaoloPileri, a cui vorrei fare un grandissimo ringraziamento per la regia,le riprese, il montaggio, la color correction e tutto ciò che sta dietro il videoclip.



Che progetti presenti avete in ballo?


Adesso stiamo facendo un grosso lavoro di pre produzione in saletta, visto che a metà settembre inizieremo la registrazione del nostro primo Album che si chiamerà "Love, Fun, Fear" ovvero amore, divertimento e paura. Il titolo richiama tre sentimenti che ci accompagnano nella carriera. L'album sarà composto da 9 canzoni, divise in tre gruppi da tre, che parleranno dei sentimenti sopraelencati, ma sempre trattati con un diverso punto di vista (infatti questo donerà anche molto colore e molta varietà per quanto riguarda la musica). In più gireremo un secondo video in una location segreta, insieme al nostro videomaker Pier Paolo Pileri.



Quali sono i vostri sogni per il futuro?


Beh, i nostri sogni per il futuro non sono megalomani, certo sarebbe bellissimo alzarsi la mattina (o il pomeriggio) sapendo di aver fatto qualcosa di grandioso e sapendo di essere qualcuno, ma in realtà a noi basterebbe vivere dalla nostra musica, continuare a divertirci come agli inizi e lasciare nella mente di chi ci ascolta qualcosa ;)


Vi lasciamo i link per poter ascoltare la loro musica e poterli seguire!



Facebook


YouTube


SoundCloud


iTunes



Buonaserata


TizianoDemuro