Intervista: LeAli Gioielli

Dalla testa al cuore per poi passare le vibrazioni dell'anima alla materia, è così che tra giochi serissimi nascono i gioielli LeAli.

29/07/2014

Dalla testa al cuore per poi passare le vibrazioni dell'anima alla materia,è così che tra giochi serissimi nascono i gioielli LeAli.

Ma come si evolvono? L'abbiamo chiesto a coloro che hanno dato vita a questo progetto, vediamo cosa ci hanno risposto!



Chi è LeAli?

LeAli nasce dall'incontro di Alessandra Cossu e Alessandra Raggio unito dalla comune passione per l'arte e per la ceramica 


Come è nato il legame che è poi diventato LeAli?

E' stato un incontro curioso...Ci siamo incrociate anni prima in occasione di eventi artistici ma di passaggio. Poi una chiamata: "ho appena finito un corso di ceramica, ho visto che ti piacciono i gioielli...Mi disegneresti qualcosa?" E li abbiamo iniziato a giocare...


Dove nascono le ispirazioni?

Dal connubio tra moto interiore e stimoli esterni, il che sembra complesso...Ma tradotto vuol dire che traiamo ispirazione da tutto, dalla natura, dalla storia, le tradizioni, le geometrie, ciò che tocca le corde della nostra sensibilità.


La ceramica è un materiale usato in vari campi, dove nasce l’idea di trasformarla in gioiello?

Nasce dalla curiosità di sperimentare una materia che solitamente viene impiegata diversamente e che offre infinite possibilità di espressione 


Tutte le creazioni LeAli riportano ad un profondo senso di appartenenza,richiamano in molti aspetti le radici della nostra isola. Che legame ha LeAli con la Sardegna?

Il legame con la terra ci appartiene, è ancestrale per cui probabilmente traspare nelle nostre creazioni. Nel caso specifico della collezione "Fango", creata in seguito alla tragedia dell'alluvione, il legame con la terra era fortissimo, abbiamo vissuto da dentro quei momenti terribili.


Il processo creativo è di per se tortuoso, come è il processo creativo legato alla ceramica e alle collezioni LeAli?

Diremmo spontaneo...I gioielli vengono spesso disegnati , altre volte ideati in fase di realizzazione, ci alterniamo nella creazione di nuove linee, le forme nascono e a volte decidono per noi! Tra noi due c'è una particolare affinità , a volte abbiamo le stesse intuizioni anche se viviamo in luoghi diversi. 


Una personale definizione di creatività:

Allineamento tra cervello, cuore, anima, mani.


Artigianalità, si assomiglia all’arte ma una linea sottile le separa. Cos’è l’artigianalità per LeAli?

È il valore assoluto del prodotto fatto a mano, il calore che viene sprigionato e trasferito sulla materia. È casa, certezza, concretezza e costruzione, progettazione. Ogni volta che creiamo un prodotto ripercorriamo la storia del mondo, é una pratica che non dovrebbe mai tramontare.


Ogni designer crea con la testa, il cuore e l’anima, eppure, nonostante lo stesso processo creativo c’è sempre un pezzo o una collezione che si ama un po di più. Qual’è il vostro pezzo del cuore?

Non c'è una sola collezione che preferiamo. Certamente, come dicevamo prima, la linea Fango è nel nostro cuore, ma ci sono le Geometrie, i Monili, le Molecolari...


Passato.Presente.Futuro. Che progetti ci sono in campo?

Abbiamo partecipato a diverse manifestazioni, mostre, esposizioni di vario genere dentro e fuori dall'isola. Fra poco faremo da sponsor ad un concorso di bellezza qui in Costa... Abbiamo voglia di creare,sperimentare, continuare a divertirci, il resto arriverà!



Cosa ne pensate dei gioielli LeAli? 

Vi lasciamo alla gallery con qualche foto dei gioelli LeAli, per maggiori informazioni o anche solo per curiosità potete seguire la pagina FB.


Tiziano Demuro