La Grande Bellezza di un'Italia da Oscar

Trionfo del Made in Italy tra statuette e Red Carpet.

03/03/2014

Sono passati 14 anni dalla premiazione degli Oscar 1998, quando Roberto Benigni ritirava l'Oscar per "La Vita è bella" rendendo grande l'Italia e la sua cultura nei patitissimi States ed ora ecco di nuovo la nostra Italia da Oscar e la sua "Grande Bellezza" rappresentata egregiamente dal nostro maccheronico Paolo Sorrentino.

Sorrentino mette in rilievo tutte le contraddizioni italiche senza però tralasciare quegli elementi di stile ed eleganza che ancora permangono nel nostro Bel Paese e ad avvalorare la tesi ci hanno pensato le numerose star che hanno calcato il tappeto rosso vestite Made In Italy.

Miuccia Prada sopra tutti regina della serata grazie al premio per i costumi de "Il Grande Gatsby" che per la maggior parte arrivano direttamente dalla collaborazione con Miuccia e con gli archivi storici di Prada e Miu Miu, capi Must riveduti e corretti per entrare a far parte a pieno titolo dei ruggenti anni '20 e per coprire di classe l'elegantissima Carey Mulligan nei panni di Daisy, ma non solo; svariati masterpieces Prada hanno sfilato lungo il Red Carpet primo su tutti il fantastico ed etereo abito indossato egregiamente da Lupita Nyong'o passando per Catherine Martin (costumista de "Il Grande Gatsby) che haritirato la statuetta con indosso uno stampassimo pezzo Prada della nuova e già iconica collezione P/E 2014.

Insieme a Miuccia anche Valentino, Armani, Gucci hanno conquistato le star da tappeto rosso, Toni Servillo e Paolo Sorrentino hanno sfilato con un classicismo tuxedo nero Armani e Cate Blanchet sontuosamente divina con uno spettacolare pezzo d'arte sartoriale Armani Privè estremamente opulento nelle decorazioni ma esagerante leggiadro dove si nota tutta la maestria e la classe di Re Giorgio.

Anche il povero Di Caprio che anche quest'anno, così come Rose le sfilò da sotto il deretano quel misero pezzo di legno in mezzo all'oceano, si è visto sfilare da sotto il naso l'ennesimo Oscar, ha calcato il Red Carpet in Giorgio Armani Made-to-measure.

Versace Atelier si presenta con un candido e fluente abito indossato da Kate Hudson e con la favolosa rappresentanza dell'ormai affezionatissima BFF di Donatella nonché testimonial Versace, Lady Gaga, fasciatissima in un abito bianco a sirena che la fa apparire in tutta la sua magnificenza.

Altra diva in tricolore Amy Adams,anch'essa fantastica sirena Gucci come anche Anne Hathaway tempestata di brillanti nel suo italianissimo masterpiece firmato dall'ormai guccissima Frida Giannini.

Olivia Wilde e Sally Hawkins hanno optato per il classico romanticismo e la raffinata eleganza di Valentino firmati Chiuri e Picioli.

Tiziano Demuro

Insomma Los Angeles, nella notte più importante dell'anno ha visto in tutta la sua Grande Bellezza una vera Italia da Oscar!